Condizione: Nuovo Marke: Fleischmann
Herstellernummer: Nicht zutreffend MPN: Nicht zutreffend
EAN: Nicht zutreffend
RICAMBIO-lokgehäuse O. Panto. ad esempio per Fleischmann DB AG e-Lok BR 147 Spur N-NUOVO

RICAMBIO-lokgehäuse O. N-NUOVO Spur 147 BR e-Lok AG DB Fleischmann per esempio ad Panto. 523afalqa91937-Pezzi di ricambio


foto tratta da
Credit Foto – storiedibuonenotizie.blogspot.it

Io rispetto profondamente don Giacomo Martino, non ho avuto l’onore di stringergli la mano ma dalle foto e dai filmati in cui compare, leggo nel suo sguardo quel dolore per i mali del mondo che provava il protagonista di Conversazione in Sicilia, leggo la rabbia contenuta di chi, per il suo ruolo, non può sempre dire tutto quello che vorrebbe.

Rispetto don Giacomo Martino ma non credo che, dopo la notizia della morte di Prince Jerry un ragazzo di ventiquattro anni che si è suicidato perché gli è stato rifiutato il permesso di soggiorno per motivi umanitari che il cosidetto decreto sicurezza ha cancellato, sia il momento del silenzio.

Prince Jerry era laureato, si era integrato nel campus di Coronata, forse gli ho anche stretto la mano quando sono andato a visitare quel gioiello di integrazione, nato in un quartiere non sempre accogliente, non sempre disposto a porgere la mano all’altro. Era poi andato a Multedo dove, passata la canea iniziale, i ragazzi ospitati nella struttura creata nell’ex asilo erano stati accolti anche dal quartiere.

Proprio da Multedo voiglio partire, perché leggo oggi le esternazioni sdegnate di chi, a suo tempo, sottovalutò quei fatti e preferì prudentemente tacere, e forse saranno addolorati e sdegnati anche quei (pochi) colleghi che votarono contro la mozione che presentai in collegio docenti in cui si ribadiva che la scuola ripudia ogni forma di discriminazione e razzismo. “Non c’è nè bisogno” dicevano, chissà se continuano a pensarlo anche oggi.

Non è il momento del silenzio, don Giacomo, è il momento del dolore e della rabbia. L’avevo scritto un anno fa, ne fa memoria il mio libro, basta leggere gli articoli sui fatti di Multedo e quelli seguenti, avevo scritto che Genova spesso segna il passo al paese e che, continuando su quella strada, avremmo finito per contare i morti. Mai come oggi avrei preferito essermi sbagliato.

RIVAROSSI 9552 CARROZZA BAGAGLI SHOWER CAR SNCF CIWL ORIENT EXPRESS BOX SCALA-NRIVAROSSI 9616 VINTAGE RARO VAGONE LETTO CIWL ORIENT EXPRESS CAIRO-LUXOR SCALA-NRIVAROSSI ARNOLD 0547 vagoni SET THE ALTON LIMITED N NUOVO OVP RARE

Non facciamo abbastanza, non faccio abbastanza per fermare questa follia, per lottare contro chi crede che si possa dire a degli esseri umani tornate da dove siete venuti, andate a morire di fame a casa vostra e non pagare un prezzo. Un prezzo che comporta non la perdita dell’anima, quello riguarda i credenti autentici, ma la perdita dell’umanità.

Non facciamo abbastanza, non denunciamo abbastanza, non gridiamo abbastanza contro questa deriva della pietà, siamo diventati cinici, impregnati di real politik, dimentichiamo troppo spesso che al centro della questione c’è un’umantà sofferente, ridotta ai minimi termini.

Non è il momento del silenzio, don Giacomo, basta con i bassi profili, con il lavoro costante, faticoso e doloroso che lei porta avanti quotidianamente, io credo che debba dire quello che pensa, alleggerire la sua grande anima dal peso di una rabbia trattenuta, dall’angoscia di un dolore che immagino senza fondo.

Forse ho stretto la mano, a Prince Jerry, certo ho parlato di lui e degli altri ai miei ragazzi, spesso, nel tentativo di instillare in loro il germe della solidarietà che quando attecchisce non va più via, nel tentativo di dare un piccolo contributo insignificante a formare uomini di domani migliori di quelli che mandano giovani uomini e donne a morire di fame e di stenti.

Non so se ho conosciuto Prince Jones, aveva certamente un sorriso luminoso, come gli altri, era una risorsa per tutti noi, una potenzialità, avrebbe potuto fare molto per sè, per la sua gente, per tutti noi e adesso, per colpa di una legge disumana, non possiamo che augurargli di riposare in pace, non possiamo che sperare che la terra gli sia lieve.

Basta così, non riesco a scrivere oltre.

Un paese sospeso
Un anno di articoli del blog, fotografia di un paese alla deriva
in vendita su Amazon


Immagine tratta da Quotidiano.net

Stefania Prestigiacomo non la pensa come me, è una donna di destra, seppure mdoerata e liberale, che non ha mai avuto timore di esprimere le proprie opinioni anche quando queste erano in contrasto con quelle dettate dalla linea del partito in cui milita (Forza Italia).

Il fatto di stare, politcamente, su due fronti opposti, ammesso che la sinistra abbia ancora un fronte, non rende meno forte il disgusto per glia ttacchi sessisti a cui è stata sottoposta sia sul sito della Lega, sia sui giornali accodati alla canea che guida il apese, sia, sui social, dal solito branco di frustrati e incapaci che non sapendo come spendere il proprio tempo, invece di comprare un libro e provbare ad imparare almeno i rudimenti della nostra lingua, non trova di meglio che riempire di insulti sgrammaticati il prossimo.

La parlamentare siciliana è rea di essere salita sulla Sea Watch, aver riscontrato che a bordo c’erano solo una quarantina di disgraziati, tra cui alcuni minori e aver detto pubblicamente che continuare con questo sequestro (perché de facto se non de iure di questo si tratta) era una vergogna.RIVAROSSI elektrolokomotive e 453.001 delle FSRIVAROSSI gadget posacenere pubblicitario cm 13x13 - INTROVABILE.

Ecco che sui social compaiono i solti, impropri paralleli con Amatrice, l’augurio alla parlamentare di essere stuprata, l’ironia sull’età dei profughi fatta da persone che non sono in grado capire che, se si trovano dalla parte giusta del mondo, è per caso e non per meritoe dovrebbero pensare a cosa proverebbero se quei ragazzi fossero i loro figli.

Per quanto tempo dovremo ancora assistere a questa esibizione di bassezza umana? Quanto vuoto interiore bisogna accumulare, di qaunti sentimenti, emozioni pensieri bisogna svuotarsi come zavorra per essere così? Quale tipo di società produce un tale numero di dementi?

Non pensate che siano individui lombrosiani, rozzi esempi di sotto proletariato incolto, perchè non è così, non è solo così, questo è il tipico errore di sottovalutazione della sinistra radical chic. No, questa gente è tra noi, la incontriamo ogni giorno, come i pedofili sono apparentemente normali, rispettabili, gentili, zii, nonne, padri, è questa la cosa terribile.

Prendo il treno alla stazione, venerdì scorso, e sul marciapiede sento e vedo due nonnine, ben vestite, con abiti ricercati, ripetere assentendo convinte le opinioni di Salvini passate poco prima al telegiornale riuguardo proprio il caso della Sea Watch. Nonne, capite? Non poveracce, nonne. Distinte, rispettabili, brave persone mostruose.Rivarossi H0 2511 Reisewagen il FS Conf. Orig.RIVAROSSI h0 rangiertraktor pag 4703 come nuovo.

Ecco, quando, quello che d’ora in poi chiamerò pensiero squallido arriva a permeare la società cosidettà medio alta, che per altro ci ha già regalato vent’anni di fascismo, cosa dobbiamo aspettarci?

Stefania Prestigiacomo non la pensa come me ma ha la mia piena e convinta solidarietà e il mio rispetto per le offese che ha ricevuto come donna e come parlamentare nell’esercizio delle sue funzioni, per aver agito e parlato da essere umano.

Attenzione al sessismo dilagante, attenzione a questa vigliaccheria maschilista che monta sui giornali, sui social, nella nostra società: ne ha fatto le spese la Boldrini, le due ragazze rapite di cui non ricordo il nome, Silvia Ferrari, oggi la Prestigiacomo, attenzione perché di questo passo si torna indietro, sono abbastanza vecchio da aver vissuto gli anni dei delitti d’onore e dei processi per stupro in cui ad essere messe sotto processo erano le vittime e non gli animali che ne avevano abusato. Non erano belli.

ROCO 04151 B, Diesel, br 215 DB, sp.h0, OVP, Top!!!

ROCO 10788, regolatore di marcia + Alimentatore bisestili, NUOVO E OVP, h0 ROCO 1810-bekohlungsanlage, Coaling Facility-h0 modello Ferroviario Kit KitRoco 24014 Set Vagoni Grande Merci con Carico di Carbone Rag Scala N Conf. Orig.

A volte ti spinge a scrivere un’urgenza che non sai spiegare, un desiderio insopprimibile di comunicare quello che provi, di dare corpo e parola agli astratti furori che si agitano dentro di te.

Questo libro, che potete trovare su Amazon in formato ebook e cartaceo, è nato così.

Alla fine dell’anno appena trascorso, ho sentito la necessità di raccogliere gli articoli pubblicati nel blog, da Gennaio a Dicembre 2018, consapevole che si è trattato di un anno importante, seminale, che si è consumata nel suo corso una frattura, lasciando il paese in sospeso, come i due monconi del ponte Morandi, terribile metafora della nostra realtà quotidiana, una divisione del paese inedita, una mutazione antropologica degli italiani non del tutto imprevedibile, per chi ha saputo leggerne i segnali.

Ne è venuta fuori una fotografia, certo parziale e di parte ma non credo distorta, di un’Italia diversa, che si sta muovendo lentamente verso un obiettivo che appare ancora nebuloso, distante, confuso. Un Italia meschina e razzista contrapposta a un’Italia smarrita, priva di punti di riferimento, stordita dalla rapidità del cambiamentoRIVAROSSI HR 2457 - LOCO FS GR. 744 WALSCHAERT TENDER A CARRELLI - HORIVAROSSI HR2007-HUDSON 4 6 4-STEAM LOCOMOTORE + TENDER HO - NON FUNZIONANTE.

Il futuro sarà il populismo, la xenofobia, un muro dietro cui trincerarsi dimentichi e indifferenti al mondo o la manifestazione di sabato a Genova (ancora Genova che torna nei momenti cruciali della storia del paese) è l’inizio di un reazione da parte di chi non crede che quella sia una strada percorribile? Perché il futuro si gioca anche sui diritti civili, sulla capacità di uscire dalla dinamica polverosa fascismo/antifascismo e cercare di comprendere lo spirito del tempo per elaborare nuove strategie di umanità.

L’Europa resisterà agli attacchi delle forze post fasciste o cadrà, come l’Inghilterra, diventando terra di conquista per le super potenze vecchie e nuove? L’Europa saprà finalmente diventare quella terra dei diritti e degli esseri umani liberi e uguali sognata a Ventotene?

Domande pesanti, inquietanti, angosciose, a cui credo nessuno possa oggi dare risposta. Ma la domanda che più mi sta a cuore è: che fine farà l’Italia? Riuscirà a uscire da questa specie di incubo a metà tra il grottesco e lo spaventoso in cui è caduta o tornerà ad evocare fantasmi di un tempo che credevamo tutti di esserci lasciati alle spalle? Siamo circondati da mostri o è la paura a crearli?

Il libro non offre risposte ma punti di vista, idee, pagine rabbiose ed altre più pacate, spunti di discussione e di confronto. Qualcuna delle cose che ho scritto, purtroppo, si è avverata, e non è una buona notizia. Se qualcuno avrà la pazienza di leggerlo, sarebbe interessante discutere, confrontarsi, parlarne insieme, giusto per sentirsi meno soli in mezzo alla confusione di questi giorni.

RIVAROSSI HR2351 ALn 668 125 LIVREA FNM MOTORIZZATA 1:87 H0 HORivarossi HR2545 Electric Locomotive 251 012-1 DR Period IVRivarossi HR2710S E428 014 PRIMA SERIE con avancorpi Castano/isabella, DCC SOUND.

foto trastta da Tpi.it

Il titolo non è beneaugurante, è la citazione di un vecchio film con Al Pacino dove alla fine non è esattamente la giustizia a vincere.

Il procuratore Zuccaro è assurto in questi ultimi mesi alle cronache per un paio di brutte figure nei riguardi delle Ong, con tanto di sequestro di navi e materiale che non ha portato a nulla, e per una sentenza, nei riguardi di Salvini che a me, che non sono un leguleio, sembrava del tutto demenziale.

Diceva sostanzialmente l’ineffabile Zuccaro che, essendo l’ordine di sequestrare la nave da parte di Salvini un atto politico, non poteva essere perseguito per vie giudiziarie.

Adesso il tribunale dei ministri di Catania ci dice il contrario: Salvini deve essere rinviato a giudizio per sequestro di persona e abuso di potere.

Non nascondo la soddisfazione per questo pronunciamento, non godo mai delle disgrazie altrui, mi basterebbe che Salvini venisse condannato senza scontare un giorno di galera, sarebbe una vittoria per la democrazia e una sconfitta per chi ritiene che il voto popolare garantisca automaticamente il diritto di fare quello che si vuole. Sarebbe un enorme sospiro di sollievo per chic rede negli anticorpi del sistema.

Ma, se Salvini verrà rinviato a giudizio e arriverà una condanna, non credo che uno duro e puro come lui voglia ricorrere al vecchio trucco dell’immunità parlamentare, allora bisognerebbe verificare la competenza di Zuccaro riguardo lo svolgimento delle proprie mansioni e quella terzietà che, a me che manifesto liberamente il mio pensiero, non è richiesta ma a lui che amministra la giustizia, sì.

Va valutata anche sotto una nuova luce la sparata di Salvini riguardo prove dei contatti tra trafficanti e Ong. Intanto, un contatto telefonico non è un reato, in secondo luogo se il ministro degli Interni le ha, le palesi, altrimenti qualcuno particolarmente maligno potrebbe pensare che, preavvertito da un uccellino della richiesta di autorizzazione a procedere in arrivo, abbia pensato a pararsi il posteriore e a scatenare i suoi seguaci prevenendo invece di contenere.

Ma queste sono malignità da zecca rossa.


Ci mancava Lino Banfi all’Unesco e l’antisemitismo, la bufala smentita da decenni sui protocolli di Sion, dopo il demenziale attacco due due DiDi alla Francia, demenziale non perché i cugini d’Oltralpe non abbiano colpa della crisi africana, come noi del resto, anche se in misura maggiore perché si sono fermati di più da quelle parti, ma perché non si può certo correlare l’immigrazione al fatto che alcuni paesi utilizzano ancora, per libera volontà, la moneta francese, basta leggere le statistiche. Per mistificare, bisogna almeno conoscere i fatti, se si vogliono evitare brutte figure, ma questo non sembra un problema dell’attuale esecutivo.

Questo quadro di orrori politici è completato dall’attacco di Salvini a Gino Strada.Rivarossi N 9624 - Bagagliaio tipo X delle FS, livrea rosso fegato, logo sghemboRivarossi Rangierdampflokomotive the ÖBB, Ex Usatc S100

Gino Strada porta nello sguardo e sul viso i segni di una lotta impari, di una sconfitta annunciata contro la follia della guerra e dell’odio. Accusarlo di essere triste perché la pacchia è finita, come ha detto quello che sarebbe un alto esponente delle istituzioni, è semplicemente incommentabile, parole che non suonano offensive se non per chi le pronuncia.

La maggioranza dei votanti, non degli italiani, attenzione, ha scelto questi individui come rappresentanti e, in democrazia, la volontà popolare si rispetta, anche se il pensiero che questi siano lo specchio di una qualsiasi maggioranza, è semplicemente agghiacciante.

La cosa più sconvolgente, ma neanche tanto, conoscendo l’Italia e gli italiani, è la platea di cortigiani che subito si è creata dietro i nuovi padroni per giustificare ogni trovata scatologica che esce dalle loro bocche, ogni sproposito, ogni tentativo di revisionismo storico, ogni idiozia. Così il Fatto Quotidiano, che un tempo fu un giornale, giustizialista e forcaiolo, ma un giornale, si è tristemente trasformato in quello che rimproverava a Repubblica: l’amplificatore dei nuovi potenti, il portavoce di una finta rivoluzione, l’alfiere di un inesistente cambiamento. Particolarmente triste , penosa, appare la metamorfosi di Travaglio: consapevole di aver scelto di nuovo il cavallo sbagliato, incapace per carattere di ammetterlo, i suoi editoriali sono sempre più penosi tentativi di arrampicarsi sugli specchi per difendere le uscite grilline. Mi aspetto, nei prossimi giorni, moniti contro la perfida Francia e aperture verso l’autenticità dei Protocolli dei savi di Sion, su cui Eco ha scritto uno dei suoi ultimi, illuminanti libri, Il cimitero di Praga.Rivarossi TrenHObby cod: 12537-1 H0 Bagagliaio tipo Duz 95000 ardesia 1967RIVAROSSI-RARA CARROZZA 1 CL FS TIPO AZ 52000-TRENHOBBY-COLORE GRIGIO-ART. 12535

Il servilismo acritico al potere è uno dei problemi di questo paese che, già in passato, l’ha condotto sull’orlo della rovina. D’altronde, non un segnale di vita dall’altra sponda, solo un tirare avanti fino alla resa dei conti di un congresso che potrebbe essere l’ultimo atto, il triste epilogo, per la sinistra italiana. Se nessuno si oppone, il potere impazza e così le prossime elezioni europee rischiano di ridursi a una resa dei conti tra i due padroni, senza nemmeno un Arlecchino pronto ad approfittarne. Sempre se, prima, i due Didi non guideranno l’invasione della Francia.